StoreWindows10

Solstizio d’estate, caldo al centro-nord e ancora temporali al sud

L’anticiclone delle Azzorre sta regalando giornate generalmente stabili e calde al centro-nord, mentre al sud continuano i temporali, con nubifragi molto violenti. L’estate inizia con un’Italia divisa in due.

Lorenzo Pasqualini Lorenzo Pasqualini 20 Giu 2018 - 07:48 UTC
caldo-solstizio-estate
Inizio d'estate 2018 con l'Italia divisa in due: al centro-nord bel tempo e caldo, al centro-sud instabilità con forte maltempo

L’estate 2018 è ormai qui. La stagione estiva inizierà domani, giorno del solstizio, con un’Italia divisa in due dal punto di vista meteorologico. Al centro-nord l’influenza dell’anticiclone delle Azzorre continua a regalare giornate per lo più stabili, soleggiate e calde, mentre al sud continuano i temporali, anche molto violenti, con relativi allagamenti, danni e disagi. Questa situazione rimarrà invariata nella giornata di oggi e anche domani.

Anticiclone delle Azzorre sul centro-nord Italia

Come si può vedere nei modelli meteo disponibili sul nostro sito, (consigliamo di impostare il modello a scala europea all'altezza geopotenziale di 500 hPa), in queste ore l’anticiclone delle Azzorre si posiziona sulla Spagna, sulla Francia e sul centro-nord Italia, regalando giornate piuttosto stabili nelle regioni settentrionali e centrali.

ECMWF-modello
Nel modello ECMWF a scala europea si apprezza il posizionamento dell'anticiclone delle Azzorre sul continente e sull'Italia

Questo non esclude che vi siano temporali a sviluppo locale sulle zone montane, come è successo negli ultimi giorni, ma si tratta di fenomeni locali, non paragonabili con gli eventi temporaleschi che la settimana scorsa hanno colpito molte aree del centro-nord. Del resto i temporali possono essere di diversi tipi, come spiegato in dettaglio in questo articolo del meteorologo Luca Lombroso.

Un caldo solstizio d'estate

Al centro-nord Italia continueranno ad esserci condizioni generali di bel tempo anche domani, con temperature sopra i 30°C a Bologna, Firenze, Roma, e che sfioreranno i 30° C a Milano, Torino e molte altre città. Venerdì ci sarà un peggioramento su cui daremo maggiori dettagli domani.

Forte maltempo al Sud

Mentre nel centro-nord fa caldo ed il tempo resta generalmente stabile, anche se non sono da escludere temporali nelle zone montuose, il sud (ed in misura minore il centro) sta vivendo giornate di instabilità perché soggetto a correnti d’alta quota più fresche provenienti dai Balcani.

Da giorni si ripetono nelle regioni meridionali forti temporali con accumuli pluviometrici molto importanti. Negli ultimi giorni è stata particolarmente martellata dai temporali la zona meridionale della Calabria e la Sicilia nord-orientale.

Ci sono state anche violente trombe d’aria. Nubifragi violentissimi hanno colpito la Calabria causando allagamenti.
I Vigili del Fuoco sono intervenuti in molte zone, con centinaia di interventi di soccorso a causa del forte maltempo. Le province più colpite sono state quella di Vibo Valentia e Catanzaro, dove si sono concentrati molti interventi per rimuovere fango da zone ribassate.

Pubblicità