ilmeteo.net

Stelle cadenti, gli appuntamenti da non perdere a luglio ed agosto

Le stelle cadenti a luglio e agosto 2022: ecco gli appuntamenti da non perdere per guardare il cielo di notte e assistere allo spettacolo. Dalle Delta Aquaridi alle Perseidi, i momenti di massima attività.

stelle cadenti
Le stelle cadenti di luglio ed agosto regaleranno grandi spettacoli per chi osserverà il cielo quest'estate.

Come ogni anno torna in estate l'appuntamento notturno con le stelle cadenti. Queste meteore, piccoli frammenti di roccia che si infiammano entrando nell'atmosfera terrestre, sono visibili in molti periodi dell'anno, ma le stelle cadenti estive sono quelle più popolari per la facilità di osservazione. In estate infatti è più facile passare le notti all'aperto, ed in generale chi vive in città, dove è impossibile osservarle, si sposta con più frequenza in luoghi lontano dalle luci artificiali.

Quando vedere le stelle cadenti di luglio

Il primo appuntamento con le stelle cadenti è a luglio, con lo sciame meteorico delle Delta Aquaridi: saranno loro ad inaugurare l'estate. Questa pioggia di meteore si verificherà tra il 12 luglio e il 23 agosto, mentre il picco massimo sarà nella notte tra il 29 e il 30 luglio. Queste stelle cadenti provengono dalla cometa 96p-Machholz che orbita attorno al Sole ogni 5 anni. Il radiante sembra provenire dalla costellazione dell'Acquario e per questo si chiamano così. L'osservazione è migliore dall'emisfero australe.

Le stelle cadenti di agosto

Sono conosciute come Perseidi, o lacrime di San Lorenzo, sebbene il nome astronomico sia il primo. Queste meteore sono frammenti della cometa Swift-Tuttle che è passata vicino al Sole per l'ultima volta nel 1992. Da quell'anno, la magnitudine di questa pioggia di stelle è diminuita fino al suo massimo rimbalzo, che si stima avverrà negli anni 2125 o 2126. Sono le Perseidi le stelle cadenti più "famose", più popolari.

Questa pioggia di stelle cadenti avrà il suo picco nelle notti tra l'11 ed il 13 agosto, anche se dal 17 luglio sarà già possibile vederne qualcuna. Proprio il periodo di avvistamento, nel pieno di agosto, le rende così popolari. Questo sciame meteorico è inoltre particolarmente attivo, circa 200 meteore all'ora, e questo ne favorisce l'osservazione.

Il 2022 non sarà un buon anno per l'osservazione, perché il picco massimo si verificherà in coincidenza con la luna piena del 12 agosto, rendendo molto difficile l'osservazione notturna. In ogni caso per osservarle si consiglia di allontanarsi dalle città e dalle zone illuminate, preferendo la montagna per godersi lo spettacolo. Si consiglia di arrivare nel luogo prescelto tra mezz'ora e un'ora prima di voler vedere lo spettacolo di luci, in modo che i nostri occhi possano abituarsi all'oscurità.