ilmeteo.net

Che cos’è una supercella?

Nella categoria dei temporali troviamo le supercelle: sono temporali particolarmente violenti i cui effetti al suolo possono essere eccezionali. Ecco cos’è e come si forma una supercella.

supercella-schema
Ecco come si forma una supercella: lo schema.

Le supercelle sono temporali eccezionali, temuti per la particolare violenza. Possono essere confusi, ad occhio nudo, con i tipici temporali da cumulonembo, ma hanno una genesi diversa. Questo tipo di temporali convettivi sono caratterizzati dalla presenza di un’area dove le masse d’aria sono in moto vorticoso: quest’area è chiamata mesociclone e può avere un diametro di alcuni chilometri.

Moto vorticoso

Il mesociclone si posiziona nei livelli medi del sistema temporalesco ed è caratterizzato da una corrente di aria ascendente, in continua rotazione, come si può vedere nella figura qui sopra. I moti ascendenti arrivano ad altezze davvero importanti, fino a 20 km di altezza, dove si trova la cupola sommitale.

Le correnti di aria fredda in ricaduta generano piogge molto intense nella parte posteriore del sistema. Le correnti discendenti si sviluppano in modo diverso rispetto ai temporali normali e possono portare alla formazione di tipi di nubi particolari, come le wall cloud.

Temporali particolarmente violenti

Sono temporali eccezionalmente potenti, in grado di scatenare maltempo severo nella maggior parte dei casi e di lunga durata.

Una supercella è in grado di generare grandine dalle dimensioni centimetriche, quindi con chicchi di dimensioni eccezionali, raffiche di vento anche superiori ai 100 km/h e inondazioni lampo a causa dell’enorme quantità di acqua scaricata al suolo in poco tempo e su superfici concentrate. Le supercelle sono spesso legate alla formazione di tornado severi, ad esempio negli USA, dove sono all’origine di molti tornado F4 e F5.

Le supercelle nell'attualità

Sul sito Meteored Italia, nella nostra pagina di notizie meteo, abbiamo spesso raccontato degli effetti di supercelle in Italia o nel mondo, accompagnando la notizia con video e immagini.

Recentemente ad esempio abbiamo mostrato gli effetti di una supercella in Cina, che ha causato gravi danni e vittime.

Vale davvero la pena anche leggere il racconto dell'evento che interessò l'Emilia Romagna nelle primavere del 2013 e del 2014 quando si innescò un sistema temporalesco a supercella fra Reggio Emilia e Modena e vi furono anche tornado: ne abbiamo scritto qui.

Foto e video di supercelle

Nel maggio scorso abbiamo pubblicato su Meteored Italia le immagini di un'impressionante supercella che ha interessato lo stato sud-occidentale del Kansas, negli USA. La supercella ha lasciato piogge molto forti, grandine e persino un tornado.

Numerosi gruppi di cacciatori di tempeste si erano radunati lì, sapendo che le grandi pianure, con determinate condizioni di instabilità atmosferica, sono in grado di generare colossali nuvole cumulonembi. Le loro foto e i video hanno fatto il giro del mondo: sono spettacolari e ci aiutano ad avere un'idea delle dimensioni del fenomeno meteorologico.