ilmeteo.net

Qual è il punto più profondo della Terra?

C'è un accesso al centro della Terra ed è anche il punto più profondo mai toccato dall'uomo. Si trova a Murmansk, in Russia. Ti raccontiamo alcune curiosità sul pozzo Kola.

pozzo più profondo della Terra
Il foro ha un diametro di soli 23 centimetri. Non c'è modo di caderci dentro.

C'è un punto di accesso al centro della terra che giace tra le rovine di un sito di progetto scientifico abbandonato a Murmansk, in Russia, non lontano dal confine con la Norvegia. È completamente coperto e sigillato, ma sembra un film dell'orrore. Una rapida ricerca su Internet per "la buca più profonda del mondo" suggerisce "Kola Superdeep Borehole". Non c'è da stupirsi che i locali lo chiamino "il pozzo dell'inferno".

Quanto è profondo il pozzo più profondo del mondo?

Conosciuto come Kola Superdeep Borehole (in italiano, il Pozzo superprofondo Kola) il buco più profondo mai scavato raggiunge circa 12.262 metri sotto la superficie terrestre. Per raggiungere questa profondità sono serviti circa 20 anni.
Il buco è stato progettato per andare "il più in profondità possibile": le indagini precedenti si aspettavano si potesse arrivare a circa 14.500 metri di profondità ma scienziati e ingegneri sono stati costretti a rinunciare per le temperature eccessivamente alte. A 12.262 metri sotto la superficie, le rocce di 2,7 miliardi di anni hanno valori di temperatura intorno a 180 ºC. Quasi due volte più caldo di quanto inizialmente previsto dai ricercatori.

"Queste rocce sembrano di plastica"

Tali temperature elevate deformano i trapani e le tubazioni. Le rocce stesse diventano anche più malleabili. Gli scienziati russi di Kola hanno descritto che le rocce a queste profondità si comportavano più come un materiale plastico che come una roccia.
Da quando la perforazione è stata interrotta nel 1992, con il sito abbandonato circa un decennio più tardi, il pozzo Kola ha mantenuto il record di punto artificiale più profondo sulla Terra.

Ci sono ragioni per cui noi umani scaviamo nelle profondità della Terra, ad esempio per estrarre risorse, come combustibili fossili e metalli, o per ragioni puramente scientifiche. Gli esperimenti alla ricerca di neutrini, particelle subatomiche quasi prive di massa che si producono in eventi astronomici esplosivi come stelle esplosive e lampi di raggi gamma, richiedono che i loro rivelatori siano posizionati molto al di sotto della superficie terrestre.

È il caso dell'Osservatorio Neutrino IceCube dell'Università del Wisconsin, situato in Antartide. Queste profondità sono necessarie per rilevare il debole segnale del neutrino dalla radiazione di fondo più forte alla superficie terrestre. Nel caso dell'IceCube, i loro esperimenti si estendono fino a 1,5 miglia (profondità) attraverso fori "scavati" versando decine di migliaia di litri di acqua calda per sciogliere il ghiaccio.

Gli scienziati volevano studiare la crosta terrestre

La perforazione del pozzo Kola Super-Deep è stata, in gran parte, puramente scientifica. Gli scienziati sovietici volevano saperne di più sullo strato più esterno del nostro pianeta - la crosta - per capire come si è formata la crosta e come si è evoluta.

As camadas da Terra
Gli scienziati sovietici volevano saperne di più sulla crosta, per conoscere il suo processo di formazione e sviluppo.

Cosa abbiamo imparato con questa perforazione?

Gli scienziati sono rimasti sorpresi da ciò che hanno incontrato nel pozzo Kola. Intanto hanno capito che la mappa della temperatura dell'interno della Terra dovrà essere aggiornata, poiché sono state raggiunte temperature più calde del previsto. A 4,4 miglia di profondità, sono stati trovati fossili di due miliardi di anni di organismi cellulari marini. Scavando le profondità della Terra, hanno trovato acqua liquida a una profondità molto maggiore di quanto si pensasse in precedenza. Gli scienziati ritengono che l'acqua potrebbe essere stata estratta dai cristalli di rocca a causa della pressione incredibilmente alta.