ilmeteo.net
José Miguel Viñas

José Miguel Viñas

Meteorologo - 30 articoli

Dopo aver conseguito una laurea in Scienze Fisiche presso l'Università Complutense di Madrid, José Miguel Viñas ha orientato il suo lavoro professionale verso la comunicazione e la diffusione meteorologica in diversi media. Ha lavorato come meteorologo presso Antena 3 Televisión, tra il 1999 e il 2003, e successivamente ha iniziato a collaborare al programma della Radio Nazionale di Spagna “Non è un giorno qualsiasi”, con Pepa Fernández, dove ha trascorso 15 stagioni (2004-2019). La sua sezione “El tiempo del tiempo” è stata premiata con una Menzione d'Onore nell'edizione 2006 del concorso “Science in Action“. Ha inoltre diretto e presentato il programma radiofonico “I quattro elementi“, su CMMedia negli anni 2017-2018.

Attualmente, combina il suo lavoro di meteorologo Meteored con collaborazioni in RNE (“De Pe a Pa”), in La 2 de TVE (“L'avventura della conoscenza” e “Órbita Laika”) e altri media.

È uno dei fondatori di ACOMET ed è attualmente membro del Consiglio di amministrazione dell'AECC (Associazione spagnola per la comunicazione scientifica). Ha anche partecipato alla campagna antartica spagnola 2017-2018. Dal 2013 è consulente della World Meteorological Organization. Tiene regolarmente conferenze e ha scritto 7 libri, l'ultimo dei quali è “Conoscere la Meteorologia. Dizionario illustrato di tempo e clima” (Editoriale Alianza, 2019). Sul suo sito personale (divulgameteo.es) si possono trovare maggiori informazioni meteorologiche.

Articoli di José Miguel Viñas

Influenza del caldo estremo sulla salute: cosa succede al corpo?
Scienza

Influenza del caldo estremo sulla salute: cosa succede al corpo?

Ci sono molti studi che mettono in relazione episodi di alte temperature, in particolare ondate di calore -sempre più estreme e che interessano più aree-, con l'aumento dei tassi di mortalità ad esse associato. Il gruppo degli anziani è uno dei più vulnerabili.

Come si misura il vento? Origine ed evoluzione dell'anemometro
Scienza

Come si misura il vento? Origine ed evoluzione dell'anemometro

Il vento è stata la prima variabile meteorologica ad essere misurata con strumenti. Prima venne inventata la banderuola, in epoca classica, per determinare la direzione. Molto tempo dopo, nel XV secolo, apparve l'anemometro, che si è evoluto da allora fino ai giorni nostri.

Previsioni meteo a lungo termine: i miglioramenti sono già visibili
Scienza

Previsioni meteo a lungo termine: i miglioramenti sono già visibili

Le previsioni meteorologiche a lungo termine stanno registrando un salto in avanti nell'affidabilità che comincia a farsi sentire, pur essendo ancora in fase di sviluppo. Sia le previsioni substagionali che stagionali sono molto utili per pianificare le attività influenzate dal comportamento atmosferico.

Il "Generale Inverno" accompagnerà l'invasione russa dell'Ucraina
Attualità

Il "Generale Inverno" accompagnerà l'invasione russa dell'Ucraina

Storicamente il freddo è stato un fattore decisivo nelle battaglie e nelle invasioni militari avvenute in territorio russo. Il cosiddetto "Generale Inverno" fece fallire Napoleone e Hitler nei loro tentativi di conquistare quel territorio. Nei prossimi giorni il freddo intenso farà la sua comparsa in Ucraina.

Semina delle nuvole, un esperimento dalle conseguenze imprevedibili
Scienza

Semina delle nuvole, un esperimento dalle conseguenze imprevedibili

Le origini del cloud seeding, la semina delle nuvole, risalgono agli anni '40 negli Stati Uniti. Vincent J. Schaefer e Bernard Volnnegut furono i primi a stimolare la nucleazione di ghiaccio nelle nuvole usando ghiaccio secco e ioduro d'argento. Oggi il metodo ha ancora dei limiti.

Canarie, spettacolari fulmini sopra il vulcano durante l'eruzione
Attualità

Canarie, spettacolari fulmini sopra il vulcano durante l'eruzione

L'aumento di esplosività sperimentato nei giorni scorsi nell'eruzione del vulcano Cumbre Vieja, a La Palma, ha generato, in certi momenti, un pennacchio di maggiori dimensioni e densità, da cui sono partite delle scariche elettriche, catturate in alcune foto e video .

Il prezioso "oro azzurro" dell'Afghanistan
Scienza

Il prezioso "oro azzurro" dell'Afghanistan

Per diverse migliaia di anni, il lapislazzuli è stato estratto solo in poche miniere situate in Afghanistan. Alla fine del Medioevo e all'inizio del Rinascimento, il suo uso era diffuso in Italia per realizzare un pigmento blu intenso con cui venivano dipinti cieli e vesti nei dipinti.

Presente e futuro del riscaldamento globale: verso dove andiamo?
Scienza

Presente e futuro del riscaldamento globale: verso dove andiamo?

Le ondate di caldo che abbiamo vissuto in quest'estate 2021 sono in sintonia con le informazioni rilevate dall'IPCC nel suo sesto e ultimo Rapporto (AR6), la cui prima parte, dedicata alle basi fisiche del cambiamento climatico, è stata pubblicata il 9 agosto.

Caldo mortale: in aumento la mortalità per le ondate di calore
Scienza

Caldo mortale: in aumento la mortalità per le ondate di calore

Il caldo estremo è associato ad un aumento dei tassi di mortalità. La crescente incidenza di ondate di calore ad alto impatto mette a rischio la vita di un numero crescente di persone, per l'aumento della frequenza con cui si raggiungono temperature molto elevate.

Pollini, quali fattori meteo intervengono nella concentrazione?
Scienza

Pollini, quali fattori meteo intervengono nella concentrazione?

La primavera, in particolare il mese di maggio, è il periodo dell'anno in cui si raggiungono le maggiori concentrazioni di pollini nell'aria, con un impatto negativo sulla salute di molti soggetti allergici. Ci sono diversi fattori meteorologici che intervengono.

Le ondate di calore marine sono sempre più frequenti: cosa sono?
Scienza

Le ondate di calore marine sono sempre più frequenti: cosa sono?

Le ondate di calore associate ai cambiamenti climatici non si verificano solo nell'aria, ma anche sulla superficie dell'oceano. Le cosiddette ondate di calore marine, in cui l'acqua superficiale presenta anomalie di temperatura positive di diversi gradi, sono in aumento in ampiezza e frequenza.

La pressione atmosferica, una variabile "dimenticata"
Scienza

La pressione atmosferica, una variabile "dimenticata"

Sebbene la pressione atmosferica sia una delle variabili più importanti in meteorologia, non se ne parla quasi mai nei media, che preferiscono altre variabili come la temperatura o le precipitazioni. In passato i barometri e la misurazione della pressione erano molto popolari.

Giornata della Terra: il riscaldamento del pianeta sta accelerando
Attualità

Giornata della Terra: il riscaldamento del pianeta sta accelerando

Il 22 aprile si celebra la Giornata della Terra, una data che serve a sensibilizzare sui problemi ambientali e di inquinamento. Una data che serve anche a richiamare l'attenzione sulle minacce del cambiamento climatico. Siamo ancora in tempo per evitare uno scenario pericoloso.

La storia dell'iceberg che minaccia la Georgia del Sud: la situazione
Attualità

La storia dell'iceberg che minaccia la Georgia del Sud: la situazione

Nel luglio 2017 il gigantesco iceberg A-68A si staccò dalla piattaforma di ghiaccio Larsen C nella penisola antartica. Dopo aver trascorso quasi 3 anni vicino la sua costa orientale, all'inizio del 2020 è entrato in mare aperto e ha iniziato a dirigersi verso la Georgia del Sud.

Non ci sarà un vaccino contro il cambiamento climatico
Attualità

Non ci sarà un vaccino contro il cambiamento climatico

La pandemia di Covid-19 ha tolto la crisi climatica dai titoli dei giornali, nonostante sia sempre più urgente adottare misure di adattamento e mitigazione. Oggi, 24 ottobre, Giornata internazionale contro i cambiamenti climatici, dobbiamo prendere coscienza di questa lotta.

L'avventura meteorologica del primo viaggio di Cristoforo Colombo
Scienza

L'avventura meteorologica del primo viaggio di Cristoforo Colombo

Cristoforo Colombo, nel suo primo viaggio in America, non venne bloccato da nessun uragano. All'andata gli alisei guidarono le navi, con bel tempo. Al ritorno, la Pinta e la Niña dovettero resistere ad una violenta tempesta atlantica vicino alle Azzorre che per poco non le rovesciò.

Il cambiamento climatico si scrive con lettere greche
Scienza

Il cambiamento climatico si scrive con lettere greche

La grande attività ciclonica tropicale nell'Atlantico durante l'attuale stagione degli uragani ha richiesto l'uso dell'alfabeto greco per denominare cicloni e tempeste tropicali, dopo aver utilizzato i 21 nomi della lista assegnata per quest'anno. Era successo solo una volta prima, nel 2005.

1 2