ilmeteo.net

Verso l'equinozio, le giornate si accorciano sempre più rapidamente

Come molti avranno notato, le ore di luce stanno diventando sempre meno: le giornate si accorciano, e con l'avvicinarsi dell'equinozio sono sempre più brevi. Perché? Ecco una spiegazione.

anochecer Barcelona
Con il passare dei giorni le ore di sole diminuiscono... si va verso l'inverno!

Per tutto l'anno le ore di luce aumentano o diminuiscono a seconda di quanto siamo vicini agli equinozi e ai solstizi. Gli equinozi (aequus nocte = notte uguale) sono i periodi dell'anno in cui il Sole si trova all'equatore celeste. I solstizi, si hanno nel momento in cui il Sole è più basso o più alto sull'orizzonte.

Ci avviciniamo all'equinozio d'autunno

Tra poche settimane entreremo in autunno, precisamente il 22 settembre (giorno dell'equinozio). Questa stagione resterà con noi dallo stesso equinozio fino al prossimo 21 dicembre, con l'arrivo del solstizio d'inverno. Nel giorno del solstizio d'inverno avremo anche il giorno più corto dell'anno. Dallo scorso giugno, in particolare dal giorno del solstizio d'estate, ci stiamo avvicinando pian piano a questo momento. E si inizia a notare sempre di più.

Quanti minuti abbiamo perso da giugno?
A Roma, per esempio, dal solstizio d'estate ad oggi le ore di luce sono diminuite di 2 ore. Alla fine di giugno il sole sorgeva alle 5.35 e tramontava alle 20.49 (più di 15 ore di luce solare): oggi - 9 settembre - sorge alle 6.44 e tramonta alle 19.29 (meno di 13 ore). Ed ogni giorno il tramonto avviene due minuti prima.

Per adesso le ore di luce sono ancora tante e siamo più vicini alle 15 che avevamo a giugno piuttosto che alle 9 ore che avremo a dicembre. Ogni giorno che passa però abbiamo l'autunno astronomico più vicino e questo è evidente guardando alle ore di luce del giorno, che si accorciano sempre più rapidamente.

La giornata si allunga e si accorcia in modo molto curioso e matematicamente perfetto nel corso dell'anno. Quando ci troviamo nei giorni vicino ai solstizi d'estate o d'inverno, le ore di luce difficilmente cambiano da un giorno all'altro. Quando invece ci troviamo vicino agli equinozi d'autunno e di primavera, le ore di luce cambiano molto da un giorno all'altro.

Curiosità sui giorni più corti

Quando parliamo di giorni che si accorciano, in realtà ci riferiamo a "giorno" in riferimento alle "ore diurne". In realtà la giornata dura sempre 24 ore. Ad esempio, a Roma il 9 settembre la durata del giorno (ore di luce dall'alba al tramonto) sarà di 12 ore e 45 minuti...mentre soltanto ieri la giornata era di quasi 3 minuti più lunga. Domani, 10 settembre, perderemo altri 3 minuti.

Il prossimo 21 dicembre, giorno del solstizio d'inverno, sarà "il giorno più corto" dei 365 giorni dell'anno. In quel giorno ci saranno una serie di curiosità sul nostro pianeta. Ad esempio, in Antartide si potrà vedere come il Sole resterà sopra l'orizzonte per 24 ore di fila (l'opposto di ciò che accadrà nell'emisfero settentrionale). In Italia nel giorno del solstizio le ore di sole si ridurranno a circa 9, con differenze a seconda della posizione geografica.