ilmeteo.net

Incredibile nube filmata sulla Rocca di Gibilterra: come si forma?

Mercoledì scorso, 24 agosto, il Met Office britannico ha catturato in video un impressionante fenomeno meteorologico. Scopri come si forma la famosa "nube di Levante", una delle più grandi attrazioni naturali e turistiche sulla solitaria scogliera rocciosa di Gibilterra.

La Rocca di Gibilterra, conosciuta anche come Colonna d'Ercole, è un promontorio con 427 metri di altitudine situata a Gibilterra, territorio britannico d'oltremare che si trova all'estremità meridionale della penisola iberica, precisamente nel sud della Spagna, e che domina lo Stretto di Gibilterra.

Geologicamente è un promontorio calcareo originato dalla collisione delle placche tettoniche africana ed europea. Gran parte della grande rocca ha un'area che contiene una riserva naturale dove si trovano circa 250 bertucce di Gibilterra, le uniche scimmie selvatiche in Europa.

Una delle maggiori attrazioni naturali e turistiche di questa formazione geologica è l'imponente nuvola di levante che può apparire lì, in cima alla solitaria scogliera rocciosa di Gibilterra. Nel video timelapse qui sotto, registrato dal National Weather Service (Met Office) del Regno Unito lo scorso mercoledì 24 agosto, puoi vedere l'imponente nuvola orografica, vicino alla pista di atterraggio e decollo della Royal Air Force di Gibilterra ( RAF Gibilterra).

Le nuvole orografiche nascono con il passaggio di una corrente d'aria attraverso un incidente geografico, come una catena montuosa, quindi dall'azione del passaggio di queste masse d'aria attraverso la topografia locale. Questa nuvola di Levante, dal nome dei venti umidi che soffiano da est sul canale di Alboran, è un sottoprodotto di questi stessi venti e dei paesaggi estremi che attraversa.

Questi venti possono soffiare in qualsiasi momento dell'anno, ma sono più comuni tra giugno e ottobre, secondo la Royal Meteorological Society del Regno Unito. L'aria umida superficiale viene spinta verso l'alto quando incontra un improvviso ostacolo del terreno, come una montagna, salendo a un'altitudine in cui la temperatura è inferiore al punto di rugiada dell'aria superficiale. Ciò fa sì che l'aria alla fine diventi satura e l'umidità al suo interno si condensi e dia origine a questa peculiare nuvola. Durante la condensazione, si verifica un'inversione termica, una situazione che può diventare pericolosa per l'atterraggio degli aerei.