ilmeteo.net

Il nostro stato di animo si misura in gradi...lo sapevi?

Lo abbiamo già visto in tanti film, dove si riflettono gli stereotipi climatici più frequenti tra chi vive al nord e chi vive al sud. Secondo varie prove e studi scientifici, la personalità e l'umore delle persone è chiaramente influenzato dal tempo, perché?

felicità e temperatura
La personalità delle persone è influenzata dal tempo e la temperatura può influenzare i nostri stati d'animo.

Secondo diversi studi il clima incide, e non poco, sul nostro atteggiamento e sulla nostra personalità e la nostra quotidianità dipende molto dall'ambiente che ci circonda. Il clima può influenzare non solo i meccanismi fisiologici del corpo, ma anche l'umore: chi vive in Siberia avrà gli stessi atteggiamenti di chi vive in Ecuador? Probabilmente no, ecco perché.

Con un tempo "ostile", meno voglia di tutto

È risaputo che durante gli episodi di forte caldo o di grande freddo, il nostro umore e la voglia di fare le cose sono ben diversi da quelli che si possono avere in autunno, primavera o in generale nelle giornate dove le temperature sono miti. E tutto questo ha una ragione e una spiegazione. In questo momento a Santa Cruz de la Sierra, in Bolivia, le temperature scendono a malapena sotto i 30ºC e la voglia di camminare, passeggiare e fare le cose svanisce con la colonnina di mercurio che schizza su valori alti.

Te lo dico perché in questo momento sto scrivendo da questa città. Durante gli episodi di caldo, la pressione sanguigna diminuisce e ci sentiamo senza energia e talvolta soffriamo di emicranie, allergie e disattenzione.

Secondo lo psicologo spagnolo Miguel A. Rizaldos, in uno studio condotto presso l'Università di Amburgo, esiste una relazione tra clima mite o moderato e buon umore. Detto ciò, non ci spinge a stabilire tratti di personalità sulla base di ciascuna area geografica, perché non tutte le persone sono influenzate nella stessa misura dal tempo o hanno un "Disturbo Affettivo Stagionale" (SAD).

Il clima è il miglior regolatore naturale dell'umore

L'umore migliore è legato a temperature moderate, sia in inverno che in estate. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Nature nel 2017, chi è cresciuto in ambienti troppo caldi o troppo freddi era più introverso di chi viveva in zone temperate. Per curiosità, un team internazionale di ricercatori di varie università ha concluso in questo studio pubblicato sulla rivista Plos One, che la temperatura ideale per il nostro stato d'animo sarebbe tra 20ºC e 25ºC. Un risultato estratto dopo più di 7 anni dall'analisi di milioni di pubblicazioni tramite Facebook e Twitter.

Siamo "meteorosensibili"!

Di conseguenza, vediamo che non è del tutto sbagliato caratterizzare una popolazione sulla base del clima a cui è esposta, perché ha un'influenza sul carattere individuale e collettivo. Inoltre circa il 60% della popolazione è "meteorosensibile" e mostriamo sbalzi d'umore prima dei fenomeni atmosferici, sia prima di una forte pioggia che durante periodi estremi di alte o basse temperature.