ilmeteo.net

Mare, sole e caldo d'inverno: in fuga dal freddo

In fuga da freddo, smog e neve, ecco cosa aspettarci meteo-climaticamente se ci rechiamo ai Caraibi, nelle isole africane o in Australia nel nostro inverno. È possibile restare in Europa e trovare clima tropicale?

La spiaggia di Santa Teresa, Costa Rica, penisola di Nicoya affacciata sull'oceano Pacifico. la foto è dell'11 gennaio, caldo con 30°C e sole, e onde ideali per il surf. Foto Luca Lombroso.

L’inverno è lungo, freddo, pioggia, neve e gelo. E come se non bastasse, in pianura padana, nelle conche del centro sud e nelle grandi città anche costieri ci si aggiunge lo smog e l’inquinamento. Fuggire dal freddo invernale, per chi può, è anche un toccasana per la salute. Certo, nell’affrontare viaggi ora bisogna fare attenzione, rispettare le regole Covid-19 nonché le prescrizioni per i viaggiatori del ministero della Salute nonché del paese che si intende visitare. Ma le possibilità di mete esotiche sono tante, alcune non così lontane e altre, benché lontane, a sorpresa sono perfino Europee. ecco dove andare per la tintarella e i bagni d’inverno

I tropici dell'Europa

Pochi sanno che ci sono ancora lembi di Europa in posti impensabili, dove si viaggia anche senza passaporto e si usa l’Euro. Ai Caraibi per esempio, Martinica, Guadalupa, Saint Martin sono territori francesi d’oltre mare. L’isola di Saint Martin in particolare è divisa in due, metà francese metà olandese. Una famosa spiaggia si trova in testata pista dell’aeroporto, e i bagnanti ammirano i jet atterrare sulla loro testa. Il clima invernale, siamo ai Caraibi, è da tarda primavera inizio estate, temperatura massima attestata sui 25-26°C, molto sole, ma le piogge sono possibili, anche se non abbondanti, in media sui 43 mm, in 12-13 giorni nel mese. Nessun rischio di uragani, nei nostri mesi invernali, salvo vere e proprie eccezioni.

Ancor meno nota la straordinaria isola di Reunion, territorio francese nell’oceano Indiano. Gennaio e febbraio sono i mesi più caldi, 26-28°C, ma anche molto umidi. Siamo infatti nell’emisfero australe, è stagione piogge, con media di 100 mm al mese e anche stagione dei cicloni tropicali.

Isole africane

Sono tante le isole che, geograficamente, appartengono all’Africa e meta turistica per sole caldo e mare. Nell’oceano Atlantico sono note le isole di Capo Verde. Gennaio e febbraio, complice l’effetto dell’oceano, non sono molto caldi, ma pur sempre si assestano sui 25-26°C, e sono mesi anche secchi, quasi nulle le piogge medie.

Spostandoci sull’altro oceano, quello Indiano, citiamo Zanzibar, arcipelago che appartiene alla Tanzania. Temperature massime estive, in media sui 32°C, piogge sempre in agguato, ma non fastidiose ne abbondanti, per queste isole gennaio e febbraio sono infatti i mesi migliore.

Scendendo un po’ più a sud, il Madagascar oltre a spiagge e mare è ricchissimo di biodiversità. E’ piena estate, il caldo non manca ma i nostri mesi invernali per questa grande isola sono anche molto piovosi, la capitale Antananarivo ha una media di precipitazioni di quasi 300 mm. Inoltre in questa stagione vanno seguiti i cicloni tropicali, che possono colpire l’isola in modo anche molto violento.

Temperature previste sabato 15 gennaio 2022 ore 12 UTC dal modello ECMWF, come si vede, nella fascia tropicale anche nell'emisfero boreale fa caldo quasi estivo, estate piena poi nell'emisfero Australe.

Caraibi e centro America

Eccoci alla classica meta invernale, i Caraibi, con le loro isole orlate da palme, mangrovie e con spiagge cristalline. Cominciamo da Cuba, la stagione è ideale, non troppo caldo, la Capitale L’Avana ha una temperatura media diurna di 26°C circa, ma mare tiepido, mediamente 26°C. Talora risente della coda dei fronti freddi, anche se raramente può fare anche fresco. Le piogge sono assestate sui 50 mm, in 6-7 giorni al mese, comunque sotto forma di rovesci in genere di breve durata.

Ottimale anche nel Messico la penisola dello Yucatan, il clima è simile a quello di Cuba quanto a temperatura, ma un po’ più piovoso, anche sui 100 mm al mese a gennaio, più asciutto febbraio, con circa 45 mm in media.

Restando in Messico, una meta con bellezze straordinarie è la Baja California sud. Caldo di giorno, temperatura massima media di 26°C a Cabo San Luca, un po’ fresca alla notte, sui 14°C. Da tenere conto però l’acqua dell’oceano pacifico più fredda, 22°C in media in questi mesi.

Spiagge straordinarie poi nella Costa Rica, paradiso di biodiversità. Piovoso a gennaio e febbraio il settore caraibico, ma asciutto il versante Pacifico, con temperature medie fino a 32-33°C, tanto sole, vento specie nel nord, il Guanacasta e piogge pressoché assenti.

Altre mete

Per concludere un cenno all’Australia, sconsigliato il nord, con spiagge piene di insidie, da coccodrilli a meduse e in piena stagione piogge, è l’estate Australe, e a Sydney è un po’ come nella nostra estate. Spiagge da surf, temperature medie massime sui 27°C, ma con ondate di caldo anche molto intense, fino a 40°C o anche oltre. Gennaio e febbraio sono piuttosto piovosi, rispettivamente 91 e 135 mm, non sono rari temporali anche molto forti.

Poi ci sono tante altre mete, Bali in Indonesia, calda e umida, e piovosa a gennaio o Phuket in Thailandia è calda, in media fino a 31°C e secca. Infine, per chi può andare fino in Polinesia, a Bora-Bora troverà caldo, sole e temporali tropicali. Ben diverso insomma dal nostro per opposto freddo vento di Bora!