Cometa visibile dall'Italia, ecco come vedere Neowise a luglio

A luglio c'è uno spettacolo da non perdere per gli amanti dell'osservazione del cielo: il passaggio della cometa Neowise, visibile ad occhio nudo dall'Italia. Ecco dove guardare, a che ora e fino a quando.

cometa
Quella della foto non è la cometa Neowise, ma lo spettacolo questi giorni sarà assicurato per gli amanti del cielo stellato.

C'è un evento astronomico da non perdere in queste giornate di estate: il passaggio della cometa NEOWISE, visibile ad occhio nudo dall'Italia. Fino al 10 luglio questa cometa è stata visibile prima dell'alba e soltanto gli appassionati dell'osservazione del cielo stellato si sono svegliati alle ore piccole per vederla. Dall'11 luglio sarà possibile vederle la sera, fra le 21 e le 24, bassa sull'orizzonte di nord-ovest. Fra il 14 e il 15 luglio la cometa sarà visibile per tutta la notte, soltanto dalle regioni del nord Italia.

La cometa NEOWISE

La cometa che allieterà le notti di luglio è la C/2020 F3 NEOWISE. Scoperta pochi mesi fa, il 27 marzo, prende il nome dal telescopio spaziale con il quale è stata scoperta la prima volta. E' un evento piuttosto raro. Alcuni astronomi la paragonano per forma e aspetto alla Hale-Bopp del 1997, anche se stavolta la cometa è molto più piccola.

Per vederla in tutto il suo splendore bisogna sbrigarsi: ad agosto perderà infatti la luminosità di questi giorni. Il mese ideale per vederla è luglio.

Quello di una cometa visibile ad occhio nudo dalla terra è un evento poco frequente e assolutamente da non perdere, specie se si è rimasti delusi per l'impossibilità di vedere ad occhio nudo le comete Swan e Atlas.

I consigli per vedere la cometa

L'Inaf, Istituto Nazionale di Astrofisica italiano, ha pubblicato alcuni consigli su come vedere la cometa Neowise dall'Italia.

Come vederla: la cosa straordinaria è che sarà possibile vederla sia a occhio nudo sia con piccoli binocoli e telescopi. Al momento infatti, secondo quanto riporta l'Inaf, la cometa è di magnitudine apparente +1, quindi brilla come una stella di prima grandezza. Splendida la coda di polveri di colore giallastro visibile in questi giorni.

La cometa sarà visibile a occhio nudo fino al 1° agosto 2020. Qui sotto intanto, godetevi lo spettacolo della cometa filmata dalla stazione spaziale internazionale: per vederla, bisogna aspettare gli ultimi momenti della notte; sorge intorno al minuti 3, in questo bellissimo video.

Verso dove guardare? E a che ora?

Fino al 10 luglio (dallo scorso 6 luglio) la cometa è meglio osservabile all’alba: si trova bassa sull’orizzonte di nord-est verso le 4 del mattino. Utile come punto di riferimento il pianeta Venere, che in questo periodo si può vedere all’alba come una stella molto brillante della costellazione del Toro. Una volta individuato Venere, bisogna spostarsi di 30 gradi verso nord , secondo quanto informa l'Istituto Nazionale di Astrofisica, fino alla costellazione dell’Auriga. Lì sarà visibile la cometa.

Dall'11 luglio la cometa si può vedere di sera!

Dall’11 luglio la cometa si vedrà meglio la sera, bassa sull’orizzonte di nord-ovest, fra le 21 e le 24 (ora estiva). Fra il 14 e il 15 luglio la cometa potrà essere seguita per tutta la notte sui cieli del nord Italia, perché diventerà circumpolare per le regioni settentrionali.

La cometa sarà osservabile alla sera da metà luglio fino all’inizio di agosto. Fino al 20-23 luglio sarà anche possibile vederla prima dell'alba.

Un nemico: l'inquinamento luminoso

Attenzione però: l’altezza sull’orizzonte non sarà mai elevata, bisognerà quindi allontanarsi da zone ad elevata luminosità, come città, armarsi meglio di un binocolo, ed avere a disposizione verso nord-ovest un orizzonte senza ostacoli.

Il problema dell'inquinamento luminoso, unito a condizioni meteo non favorevoli (foschia all'orizzonte), non aiuterà perché la cometa resterà relativamente bassa sull'orizzonte. Saranno più fortunati gli osservatori che si trovano lontano da zone metropolitane.