ilmeteo.net

Su Marte è stato registrato uno strano suono acuto

Oltre ad ottenere risultati sulla velocità del suono, possiamo notare l'importanza della composizione atmosferica nella propagazione dei suoni. Ecco cosa è stato registrato su Marte durante la missione del rover Perseverance.

Rover Perseverance; Marte; NASA
Ricercatori hanno scoperto che la composizione chimica dell'atmosfera marziana è fondamentale per la velocità del suono registrato da Perseverance. Crediti: NASA/JPL-Caltech/MSSS.

Prima di iniziare, ricordiamo alcune cose. Nel febbraio 2021 è arrivato su Marte il rover Perseverance: è lo strumento più sofisticato che la National Aeronautics and Space Administration (NASA) degli Stati Uniti ha inviato sul pianeta rosso. Il nome incarna la passione e la capacità della NASA di affrontare nuove sfide. Ma qual è lo scopo della missione spaziale? In primo luogo, raccolta di campioni di rocce e sedimenti accuratamente selezionati.

In questo modo vengono documentati per il futuro ritorno sulla Terra. Perseverance cerca anche segni di antica vita microbica. Inoltre, è in grado di caratterizzare la geologia e il clima di Marte. Tuttavia, il suo ruolo principale è quello di aprire la strada all'esplorazione umana oltre la Luna. Perseverance non è solo, perché trasporta un elicottero chiamato Ingenuity. Questo è il primo aereo a tentare il volo controllato e a motore da un altro pianeta.

Vale la pena ricordare che, prima dell'atterraggio di Perseverance, l'ambiente acustico su Marte era completamente sconosciuto. Ma qualche settimana fa, la ricerca relativa alla registrazione acustica che la NASA ha effettuato su questo pianeta è stata pubblicata sulla rivista Nature.

Questa registrazione è stata ottenuta grazie ai microfoni presenti sul rover Perseverance. È stata presentata la prima caratterizzazione dell'ambiente acustico di Marte, le cui fluttuazioni sono comprese tra 20 Hz e 50 Hz. Per una migliore comprensione, considereremo la velocità del suono. Sulla Terra questa variabile è di 343 m/s (metri al secondo). Su Marte invece, il suono viaggia a circa 240 m/s e 250 m/s.

La velocità del suono su Marte è più lenta che sulla Terra perché l'anidride carbonica predomina nella sua atmosfera.

Cosa significa? Sul nostro pianeta, il suono diminuisce di nitidezza dopo aver percorso 65 metri. Se ci trovassimo su Marte invece, a 8 metri di distanza non si sentirebbe nulla. Soprattutto i suoni acuti si perdono completamente a questa distanza. Questa è una caratteristica unica dell'atmosfera marziana, che è dominata dall'anidride carbonica in determinate condizioni. I risultati esposti stabiliscono una verità di base per la modellazione dei processi acustici. Qualcosa di essenziale per gli studi in altre atmosfere, come quelle di Venere e Marte.

Importanza dell'atmosfera nel suono

Fin dall'inizio dovremmo sapere che il suono è energia che viaggia sotto forma di onde e richiede un mezzo per propagarsi. Pertanto, il suono nel vuoto non esiste. Ma cosa succede se ci sono dei gas? Se ascoltiamo un suono è perché i gas presenti nell'atmosfera terrestre permettono al suono di materializzarsi. Per questo motivo, possiamo ascoltare strumenti musicali, risate, canto degli uccelli e la nostra musica preferita. Senza l'atmosfera, questo mondo in cui viviamo sarebbe un luogo completamente silenzioso.

Vuoi sapere com'è l'atmosfera di Marte? Secondo gli studi della NASA, è molto sottile ed è composta principalmente da anidride carbonica, azoto e argon. In queste condizioni, vedremmo il cielo sfocato e rosso a causa della polvere sospesa.