Il 27 settembre ci sarà il 3° Sciopero Globale per il Clima

Venerdì 27 settembre in tutto il mondo si terrà il 3° Sciopero Globale per il Clima, organizzato dal movimento Fridays for Future. Numerose le mobilitazioni anche in Italia.

Lorenzo Pasqualini Lorenzo Pasqualini 07 Set 2019 - 08:00 UTC
movimento-clima
Una manifestazione del movimento Fridays for Future in Italia - fonte: pagina social del movimento Fridays for Future Italia.

Si terrà il prossimo venerdì 27 settembre, in tutto il mondo, il 3° Sciopero Globale per il Clima, organizzato dal movimento Fridays for Future. Come nei mesi scorsi, il movimento torna a chiedere misure urgenti per dimezzare le emissioni di CO2 ed evitare così un aumento di 1,5°C della temperatura media globale.

La nuova mobilitazione mondiale per il clima

"L’IPCC prevede che, se continuiamo al ritmo attuale e superiamo di 1,5°C l’aumento di temperatura media globale rispetto al periodo pre-industriale - si legge sul sito web del movimento - vari feedback loops (meccanismi irreversibili, come ad esempio lo scioglimento del permafrost) entreranno in azione provocando un improvviso aumento della temperatura". "A quel punto - continua il comunicato del movimento - la situazione sarebbe totalmente fuori controllo e nessun intervento umano sarà più possibile". "Per evitare questo rischio concreto, dobbiamo dimezzare le emissioni globali di CO2 entro il 2030 e azzerarle entro il 2050".

Il movimento chiede un "cambio di paradigma per garantire un futuro alle prossime generazioni" perché "il consumo irresponsabile delle risorse del pianeta sta causando danni che ricadono su tutti i suoi abitanti".

Il movimento Fridays for Future e Greta Thunberg

Fridays for Future (in italiano Venerdì per il futuro) è un movimento studentesco nato nell'autunno del 2018, ispirato dalla lotta della sedicenne svedese Greta Thunberg. Questa giovane adolescente era rimasta colpita dalle grandi ondate di calore che hanno colpito la Scandinavia nell'estate del 2018, a cui erano seguiti incendi senza precedenti. Di fronte alla vastità ed all'eccezionalità di quegli incendi, lo ricordiamo, era intervenuta anche l'Italia con aerei canadair.

Il movimento chiede ai governi di tutto il mondo che vengano prese misure urgenti e drastiche per contenere l'emissione di gas serra nell'atmosfera. Secondo una enorme quantità di studi scientifici infatti, il rapido aumento della concentrazione di CO2 nell'atmosfera, a seguito delle attività umane, sta causando un cambiamento climatico che, nel giro di pochi decenni, potrebbe trasformare il pianeta.

Le attività umane, inoltre, hanno già avviato la sesta estinzione di massa della storia del pianeta. Di fronte a questi aspetti, il movimento globale chiede misure coraggiose e rapide.

27 settembre 2019, tante le mobilitazioni anche in Italia

Quello del 27 settembre sarà il terzo sciopero globale per il clima: i primi scioperi si sono tenuti il 15 febbraio 2019 (ne abbiamo parlato qui) ed il 24 maggio. In quell'occasione si erano tenute anche in Italia manifestazioni e mobilitazioni in decine di città ed anche piccoli centri.

In Italia si terranno molte manifestazioni e iniziative, in decine di città. Gli eventi sono pubblicizzati sui diversi canali social del movimento Fridays for Future Italia.

Pubblicità