ilmeteo.net

Il vulcano Etna ha una nuova vetta: ed è più alta

Il vulcano Etna continua a crescere ed ora ha una nuova vetta: il 25 luglio 2021 il Cratere di Sud-Est ha raggiunto i 3357 m di altezza sul livello del mare. Finora il punto più alto del vulcano era stato il Cratere di Nord-Est (3324 m).

eruzione-etna
L'eruzione dell'Etna del 16 febbraio 2021, primo parossismo di una lunga serie che ha fatto aumentare l'altezza del vulcano.

Le numerose eruzioni di questo 2021 hanno fatto aumentare l'altezza del vulcano Etna, in Sicilia. Gli eventi succedutisi quest'anno, oltre 50 episodi parossistici dal 16 febbraio ad oggi, hanno accumulato notevoli quantità di materiale piroclastico e strati di lava sul cono del Cratere di Sud-Est - il più giovane e più attivo dei quattro crateri sommitali dell’Etna. Questo ha portato ad una cospicua trasformazione della sagoma del vulcano.

Da 40 anni la vetta del Monte Etna, il vulcano più alto del continente europeo, era il Cratere di Nord-Est. A fine luglio, grazie all’analisi e all’elaborazione delle immagini satellitari, si è visto che il Cratere di Sud-Est è ormai di gran lunga più alto.

Questo dato storico, che ha un’incertezza di 3 metri, è stato ottenuto tramite l’elaborazione di due triplette di immagini del satellite Pléiades acquisite il 13 e il 25 luglio 2021, nell’ambito della partnership internazionale Geohazard Supersites and Natural Laboratorie , permettendo di aggiornare il modello digitale della superficie dell'Etna.

La nuova vetta del Monte Etna

Dal modello digitale ottenuto del terreno emerge, in via preliminare, che il punto più alto del vulcano si trova ora sull’orlo settentrionale del Cratere di Sud-Est a quota 3357 (± 3 m). Questo nuovo dato altimetrico è pubblicato dall'INGV (Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia italiano) sul Bollettino settimanale sul monitoraggio vulcanico, geochimico e sismico del vulcano Etna del 10 agosto 2021.

Il punto più alto del Monte Etna si trova ora sull'orlo settentrionale del Cratere di Sud-Est a 3357 metri sul livello del mare (l'errore è di ± 3 m)

Bisogna quindi aggiornare ancora una volta l'altezza dell'Etna. Se si prende in mano una qualsiasi enciclopedia o libro di geografia degli ultimi anni si trova infatti indicata una quota di 3.323 metri sul livello del mare.

Questa altezza ha variato negli anni: la vetta dell’Etna, dal 1980, è sempre stata considerata il Cratere di Nord-Est, che con i parossismi del settembre 1980 e febbraio 1981 raggiunse l’altezza massima di 3350 m.

La nuova vetta più alta dell'Etna. fonte: Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV).

Questa altezza diminuì nel corso degli anni a causa dei crolli sugli orli del cratere. Nell’estate del 2018 la vetta si assestava su una quota di 3326 metri. Questo primato, però, è stato ora superato dal cono del Cratere di Sud-Est e, oggi, l’Etna ha una nuova vetta.

I parossismi del 2021

Il 2021 è stato un anno movimentato per l'Etna. Da febbraio ad agosto ci sono stati circa cinquanta episodi di parossismo. Il primo, il 16 febbraio scorso, con un'esplosione spettacolare ben visibile da molti chilometri di distanza (guarda i video).

Nei mesi successivi sono stati davvero tanti altri gli episodi, con scenari spettacolari - guarda ad esempio l'eruzione di metà marzo, sul vulcano innevato. Gli abitanti di questa zona della Sicilia hanno assistito a frequenti eruzioni, con boati, colonne di cenere visibili da molta distanza, fontane di lava alte centinaia di metri.

Le eruzioni dell'Etna hanno creato un problema importante nei comuni più vicini, investiti da abbondanti piogge di cenere.